IGT vende attività di gioco per 950 milioni di euro

International Game Technology PLC ha annunciato oggi che la sua controllata al 100% Lottomatica Holding S.r.l. ha firmato un accordo definitivo per la vendita del 100% del capitale sociale di Lottomatica Videolot Rete SpA e Lottomatica Scommesse Srl, i membri del gruppo IGT che conducono le sue attività italiane di macchine da gioco B2C, scommesse sportive e giochi digitali, a Gamenet Group SpA, una consociata di fondi gestiti da un'affiliata di Apollo Global Management, Inc. (insieme alle sue sussidiarie, uno dei principali gestori di investimenti alternativi a livello mondiale.

"La transazione consente a IGT di monetizzare le sue posizioni di leadership nella macchina da gioco italiana B2C, nelle scommesse sportive e negli spazi digitali in un attraente multiplo rispetto alle transazioni italiane comparabili, fornendoci una maggiore flessibilità finanziaria", ha affermato Marco Sala, CEO di IGT. "In linea con la nostra recente riorganizzazione, il favorevole ribilanciamento del nostro mix di business e geografico riformula e semplifica le nostre priorità migliorando al contempo il margine di profitto futuro della Società, la generazione di flussi di cassa e il profilo del debito".

La transazione valuta le attività vendute a un enterprise value di circa 1,1 miliardi di euro. Le attività vendute hanno generato nel 2019 circa 207 milioni di euro di EBITDA rettificato aggregato1, collocando l'operazione nella fascia superiore degli intervalli di valutazione raggiunti dai più recenti benchmark italiani. Il prezzo di vendita è di 950 milioni di euro, di cui 725 milioni pagabili al closing, 100 milioni di euro pagabili il 31 dicembre 2021 e i restanti 125 milioni di euro pagabili il 30 settembre 2022. I pagamenti differiti non sono soggetti ad alcuna condizione diversa da e sono garantiti da una lettera di impegno di partecipazione dei fondi gestiti da Apollo. IGT utilizzerà i proventi netti della transazione principalmente per ridurre il debito.

Il Consiglio di Amministrazione di IGT ha approvato all'unanimità l'operazione, che resta soggetta alle consuete condizioni di chiusura, comprese le approvazioni normative. IGT prevede che la transazione si concluda nella prima metà del 2021.

Credit Suisse International funge da consulente finanziario principale di IGT, UBS funge da consulente finanziario e consulente di fairness opinion per IGT e il suo Consiglio di amministrazione e White & Case e NCTM forniscono consulenza a IGT. Mediobanca, Paul, Weiss, Rifkind, Wharton & Garrison LLP e gli uffici italiani di Cleary, Gottlieb, Steen & Hamilton LLP e Latham & Watkins, LLP forniscono consulenza all'acquirente.

0 commenti:

Posta un commento

 

Poker Notizie © 2013 | Designed by Tagamet for warts

IL GIOCO E' VIETATO AI MINORI DI ANNI 18. IL GIOCO PUO' CAUSARE DIPENDENZA. GIOCA RESPONSABILMENTE