Norvegia: poker online verso liberalizzazione

La Norvegia cerca di liberalizzare il poker online. Il gioco d’azzardo è infatti severamente regolamentato nel Paese dove Norsk Tipping e Norsk Rikstoto hanno le licenze in monopolio per quanto riguarda rispettivamente il gioco d’azzardo e le corse ippiche. La pubblicità da parte di operatori esteri e il poker online sono vietati.

Le normative norvegesi, tuttavia, si sono dimostrate del tutto inefficaci nel bloccare la pubblicità dei siti di gioco d’azzardo esteri e le transazioni finanziarie da e verso gli stessi. Una relazione dell’ente regolatore di data 2012 suggeriva che una riforma legale potrebbe essere la soluzione appropriata.

Il pro degli high stake online, Ola “Odd Oddsen” Amundsrud, si è recentemente offerto di giocare 10.000 mani in heads up Pot-Limit Omaha contro un qualsiasi politico norvegese. Con sua grande sorpresa, il membro del Progress Party, Erlend Wiborg, ha accettato la proposta.

La sfida per decidere chi si aggiudicherà 170.000$ (1.000.000NKR) dopo 120 ore di gioco in heads up PLO inizierà il 7 dicembre.

L’evento inizierà con una sessione live presso il Centro Congressi di Oslo e si ultimerà online su PokerStars. Wiborg e Amundsrud hanno concordato le regole che prevedono un minimo di 120 ore di gioco tra il 7 dicembre 2013 e il 7 maggio 2014 con un minimo di 20 ore mensili.

Il match potrà essere seguito su PokerStars.

L’obiettivo principale della sfida per Amundsrud è dimostrare che il poker è un gioco di abilità ma, viste le recenti dichiarazioni da parte del governo norvegese che sembrerebbe intenzionato a liberalizzare il gioco d’azzardo, potrebbe avere come fine secondario il sostegno alla riforma proposta.

0 commenti:

Posta un commento

 

Poker Notizie © 2013 | Designed by Tagamet for warts

IL GIOCO E' VIETATO AI MINORI DI ANNI 18. IL GIOCO PUO' CAUSARE DIPENDENZA. GIOCA RESPONSABILMENTE