Danimarca, il business del gioco online ha raggiunto l'apice

Buone notizie per i player danesi. A partire dal primo gennaio 2012, il mercato del gioco d'azzardo online è diventato ufficialmente legale, a patto che gli operatori del gambling siano dotati di una licenza rilasciata dalle autorità governative.
Per poter acquisire tale licenza, tra le altre cose, gli operatori devono garantire una serie di dati economici per informare l'organo regolatore della situazione del mercato.

Ora, tra gli attori principali del mercato regolamentato troviamo nomi importanti come PokerStars (la poker room numero uno al mondo), bwin.party (la sua principale concorrente), ma anche il bookmaker Ladbrokes e bet365, uno dei siti che si stanno imponendo sempre di più a livello internazionale.

A meno di due anni di distanza, però, il mercato del gioco online danese sembra aver già toccato il punto di saturazione.

Visionando i numeri comunicati di recente, la crescita si sarebbe arrestata. Il mercato ha creato infatti un volume d'affari, in termini di ricavi, di soli 66,9 milioni di euro, nel periodo compreso tra marzo e giugno. Rispetto ai due trimestri precedenti, gli incassi sono in calo.

La Danish Gambling Authority, l'organo che si occupa di regolamentare il mercato, ha fatto di tutto per far passare queste notizie, non certo ottime, sotto una luce positiva.
Ha affermato infatti che nonostante il declino trimestrale, le aspettative per il betting e i casinò online rimangono di crescita, almeno su base annuale.

Praticamente, secondo la DGA è il poker online a rovinare la festa. Attualmente gli operatori devono pagare una tassa del 20% sull'utile lordo (differenza tra ricavi e costi sostenuti), non una cifra irrisoria, ma comunque minore rispetto a tanti altri mercati regolati europei, come ad esempio quello francese.

In realtà, non è tanto il poker online a impedire la crescita del gioco d'azzardo virtuale, quanto una popolazione di soli 5,6 milioni di persone.

La liquidità, dunque, è quella che è, anche perché - come da noi in Italia - i giocatori di poker online danesi possono sfidare solo i propri connazionali.

0 commenti:

Posta un commento

 

Poker Notizie © 2013 | Designed by Tagamet for warts

IL GIOCO E' VIETATO AI MINORI DI ANNI 18. IL GIOCO PUO' CAUSARE DIPENDENZA. GIOCA RESPONSABILMENTE