Le società di gioco introducono una partizione per slot machine che si pulisce da sola


Mentre i casinò sulla Strip di Las Vegas rimangono bui e si preparano con ansia a riaprire, una piccola nuova start-up composta da disoccupati, agitati, in quarantena, designer, ingegneri e animatori sono diventati la prima compagnia nel mondo ad introdurre con successo sul mercato una tecnologia provata e proattiva, progettata specificamente per mitigare la proliferazione di virus e batteri in un ambiente da casinò.

Il gruppo di Smith Rosen Gaming Partitions ha raggiunto questo obiettivo durante la quarantena, nel bel mezzo del lockdown in tutto lo stato.

La maggior parte dei regolatori del gioco negli Stati Uniti aderisce alla raccomandazione del CDC di attuare misure restrittive di distanza sociale quando i casinò riapriranno.

Solo tre settimane fa i casinò avevano lasciato la scelta non invidiabile di chiudere le slot machine vicine o di erigere barriere di plastica tra loro.

Smith Rosen Gaming Partitions ha iniziato a produrre e distribuire partizioni di slot machine antigraffio che non solo impongono il distanziamento sociale, ma in realtà si puliscono, attraverso l'applicazione della luce UVC concentrata sulla superficie della partizione.

"SAFEPLAY UV" è la prima di molte soluzioni UVC in attesa di brevetto che Smith Rosen ha sviluppato allo scopo specifico di proteggere gli ospiti e i dipendenti del casinò nel modo più sicuro possibile.

Jamie Klingler, vicepresidente dello sviluppo prodotto presso Smith Rosen, è una pattinatrice in pensione, a cui è stata diagnosticata la forma cronica di coccidioidomicosi, nota anche come febbre della valle, comprende in prima persona i pericoli di essere immunocompromessi in un casinò, e è profondamente consapevole dei pericoli che ritiene che molte persone potrebbero non capire.

"L'illusione della sicurezza pubblica è più pericolosa per l'industria del gioco rispetto ai casinò che non intraprendono alcuna azione. I divisori in plastica, sebbene ben intenzionati, creano inavvertitamente un bacino di raccolta per ogni singola cosa che esce dalla bocca della gente. Inoltre, oltre a distruggere completamente l'estetica del casinò, richiede un piccolo esercito per mantenere ".

Secondo il CDC, si ritiene che il virus che causa COVID-19 si diffonda principalmente da persona a persona, principalmente attraverso goccioline respiratorie prodotte quando una persona infetta tossisce o starnutisce. Queste goccioline possono atterrare nella bocca o nel naso di persone che si trovano nelle vicinanze o che possono essere inalate nei polmoni. La diffusione è più probabile quando le persone sono in stretto contatto tra loro (entro circa 6 piedi).

Il CDC suggerisce che il nuovo coronavirus può rimanere praticabile per ore o giorni su superfici realizzate con una varietà di materiali. La pulizia delle superfici sporche seguita dalla disinfezione è una misura delle migliori pratiche per la prevenzione di COVID-19 e di altre malattie respiratorie virali in contesti comunitari.

"Poiché gli operatori di gioco non sono scienziati, sono vulnerabili alla disinformazione offerta dai venditori che stanno cercando di guadagnare rapidamente", afferma Darryl Rosenblatt, direttore marketing di Smith Rosen.

"Ora che stanno lentamente iniziando a capire la scienza, stanno prendendo decisioni molto più informate".

Questa nuova formazione degli operatori di giochi da casinò nasce da un'alleanza in via di sviluppo tra Smith Rosen Gaming Partitions, The UNLV School of Life Sciences e National Gaming Institute.

Il professor Brian Hedlund della UNLV School of Life Sciences concorda sul fatto che lavorare con Rosenblatt per sviluppare un protocollo di test per valutare l'efficacia dei prodotti che dichiarano di irradiare germi sul pavimento del casinò è una parte importante dell'assicurazione della sicurezza pubblica.

I colloqui iniziarono quando Rosenblatt si avvicinò alla scuola per i test clinici delle partizioni di slot UVC di Smith Rosen.

Jeff Smith, CEO di Smith Rosen, ricorda ai suoi clienti che UVC è stato usato in sicurezza per disinfettare superfici, aria e acqua, per oltre cento anni. Secondo il signor Smith, la maggior parte dei suoi clienti non aveva mai sentito parlare di UVC e consiglia vivamente agli operatori di fare i compiti prima di correre a una soluzione proposta, indipendentemente da quanto possano essere ansiosi di aprire.

"I giochi che chiamano qualcuno per pulirli, le barriere di plastica statiche e le macchine dormienti non stanno uccidendo attivamente nulla. Per semplice vecchia paura, abbiamo progettato qualcosa di grande e carino, per uccidere cose piccole e brutte. Non abbiamo inventato la ruota , abbiamo appena capito in quale direzione ruotarlo".

0 commenti:

Posta un commento

 

Poker Notizie © 2013 | Designed by Tagamet for warts

IL GIOCO E' VIETATO AI MINORI DI ANNI 18. IL GIOCO PUO' CAUSARE DIPENDENZA. GIOCA RESPONSABILMENTE